Bianco-Ravagnese 0-1

img-20190126-wa0024

26/01/2019 – Continua la fuga in testa alla classifica del Ravagnese che passa anche sul campo di un Bianco mai domo. Partiamo dalla fine: è il 91′ quando il “gigante” Cuzzola batte una lunga rimessa laterale in area dove Facciolo spizza di testa la palla che Ventura, in acrobazia, manda in fondo alla rete. Non poteva scegliere miglior occasione l’attaccante biancazzurro per tornare al gol che gli mancava dal 10 novembre scorso e risolvere, così, una gara dagli elevati contenuti agonistici. La capolista, infatti, si è trovata di fronte un Bianco determinato e voglioso di far punti per migliorare la precaria condizione di classifica che, ad onor del vero, non merita assolutamente. Nel corso della prima frazione, gli ospiti cercano di sbloccare la gara ma Cotroneo si fa sempre trovare pronto sulle conclusioni di Pangallo, Gullì e De Stefano mentre i padroni di casa reclamano in una circostanza per un presunto calcio di rigore non concesso dall’arbitro. Nella ripresa, il Ravagnese alza il livello di qualità del gioco e crea altre occasioni da gol con Attinà e Pangallo alle quali il Bianco risponde con un tiro dalla distanza di Leveque sul quale il sempre attento Comandè fa buona guardia. I biancazzurri insistono fino al termine e, in pieno recupero, vengono premiati dal quarto centro in campionato di Peppe Ventura che rafforza ulteriormente il primato in classifica (clicca qui per risultati e classifica).

Ecco il tabellino della gara:

Bianco: Cotroneo, Marte, Reale, Maviglia, Alvaro, Galluccio S., Raschellà (dal 75′ Nicita), Leveque, Scipione (dal 59′ Maviglia F.), Trimboli, Taliano (dall’ 87′ Amerio). A disp.: Romeo F., Galluccio L., Versace, Stilo, Ferraro, Romeo S. All. Criaco G.

Ravagnese: Comandè, Minniti (1998, dal 46′ Sartiano), Fava, Minniti (1990, dal 57′ Facciolo), Cuzzola, Bianchi, De Stefano (dal 57′ Falduto), Gullì, Attinà (dal 75′ Ventura), Pangallo, Vigoroso (dal 92′ Latella). A disp.: Sgrò, Polito, Manti. All. Preferito.

Marcatore: Ventura al 91′

Arbitro: sig. Russo della sezione di Crotone.