Palizzi-Ravagnese 0-2

20190112_16262412/01/2019 – Inizia nel migliore dei modi il girone di ritorno per la capolista Ravagnese che, con il più classico dei risultati, sbanca il “Diano” di Palizzi al termine di una gara affrontata con il piglio tipico delle grandi squadre. Sapientemente guidati dal duo Preferito-Aquilino, i biancazzurri chiudono la pratica con un gol per tempo; dopo una prima fase di studio, l’incontro si accende intorno alla mezz’ora: è il 27′ quando Gullì insacca di testa su calcio d’angolo ma l’arbitro annulla per una presunta spinta in area; al 34′ pericoloso il Palizzi con Autolitano A. che, dopo una mischia in area, colpisce il palo alla sinistra di Comandè; al 40′ un bel diagonale di Falduto viene deviato in angolo da Molla e, sulla conseguente battuta dalla bandierina, è ancora Andrea Gullì, sempre con un colpo di testa, a battere il portiere di casa portando in vantaggio il Ravagnese; al 42′ biancazzurri vicinissimi al colpo del ko ma Ventura vede ribattersi la conclusione da un prodigioso intervento di Molla. Nella ripresa, la capolista mantiene il controllo della gara sfiorando in più occasioni il gol del raddoppio che arriva al 76′ con il neoentrato Gianluca Pangallo il quale, ottimamente servito da Demetrio Sartiano, insacca da pochi passi. Continua, dunque, la marcia vincente del Ravagnese che si conferma saldamente in testa al girone D di Prima Categoria (clicca qui per risultati e classifica).

Ecco il tabellino della gara:

Palizzi: Molla, Iriti, Nucera, Bruzzese (dall’82’ Zirilli), Dieni, Mafrici, Autolitano A., Francone, Favasuli (dal 68′ Autolitano M.), Palermiti (dal 90′ Proietto), Praticò (dal 79′ Leka E.). A disp.: Morello, Giordano, Leka A., Spanò. All. Valastro.

Ravagnese: Comandè, Minniti (1998), Fava, Facciolo, Cuzzola, Bianchi, Falduto (dal 61′ Pangallo), Gullì (dal 79′ Latella), Attinà (dal 55′ Vigoroso), Sartiano (dall’84’ Minniti 1990), Ventura (dal 70′ De Stefano). A disp.: Sgrò, Polito, Gotta, Manti. All. Preferito.

Marcatori: Gullì al 40′ – Pangallo al 76′

Arbitro: sig. Gatto della sezione di Lamezia Terme